L’intervento di otoplastica per la correzione delle orecchie a sventola nei bambini

Negli anni ’40 nacquero un nuovo giocattolo, una fiaba e un film di Walt Disney, dove il protagonista era Dumbo, un

orecchie a sventola intervento

Le orecchie prominenti o “orecche a sventola” possono essere corrette già a partire dai 5 anni di età

cucciolo di elefante, che viene ridicolizzato per via delle sue grandi orecchie, finché non imparerà a volare utilizzando le orecchie come ali. Durante la maggior parte del film, il suo unico vero amico è il topo Timoteo.

Il nome Dumbo, da allora, è sempre rimasto come dileggio, una presa in giro, specialmente fra i ragazzi, proprio per indicare le orecchie fuori misura che tanto disagio causano soprattutto nella fase adolescenziale, quando sia i ragazzi sia le ragazze acquisiscono consapevolezza della propria forma fisica e quando ogni piccolo difetto sembra essere insormontabile. Il problema delle orecchie grandi può, però, essere risolto, sin da piccoli, con un intervento chirurgico di otoplastica, che è l’intervento per correggere le cosiddette orecchie ad ansa, a ventola o a sventola.

Le orecchie prominenti, dette anche orecchie a sventola, sono difetti che si ritrovano in circa il 5% della popolazione mondiale, infatti questa malformazione congenita può determinare seri problemi emozionali e sociali sia nei bambini che negli adulti se non decidono di risolvere e non affrontano chirurgicamente questo piccolo difetto.

A che età è possibile correggere le orecchie a sventola nei bambini?
L’intervento chirurgico di otoplastica può essere eseguito molto precocemente nella vita del bambino a partire dai 6 anni di età, ovviamente nei piccoli pazienti questo intervento deve essere eseguito in anestesia generale mentre dall’età di 11/12  anni questo intervento può essere eseguito tranquillamente in anestesia locale. Viene eseguito in regime di day hospital e l’intervento termina con una medicazione tipo turbante che viene rimossa dopo circa 2 giorni.

Mediante questo intervento è possibile correggere una ipertrofia della conca, una deformazione dell’elice e una mancanza di proiezione dell’antielice. Nel postoperatorio è possibile sentire un po’ di tensione nella regione auricolare ma con normali antidolorifici questo fastidio viene tenuto sotto controllo.

Come si esegue l’intervento di otoplastica?
La tecnica chirurgica è una combinazione di piccole incisioni e tecniche di sutura che si basano sui difetti dell’orecchio e l’intervento chirurgico deve essere assolutamente personalizzato. Il decorso post operatorio è molto semplice in quanto l’intervento chirurgico termina con l’applicazione di un turbante per circa un paio di giorni e poi il paziente può condurre una vita normale già dopo 10 giorni dall’intervento chirurgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *