La depressione stagionale: QUANDO LA LUCE INFLUISCE ANCHE SULL’UMORE

Tanti sono i fattori che, in varia misura, concorrono al benessere psicofisico della persona, quasi tutti  facilmente  manipolabili  per cui ben si può dire che siamo noi stessi i responsabili del nostro benessere psicofisico nella misura in cui ci assoggettiamo intenzionalmente ad un certo programma alimentare  o modifichiamo un determinato stile di vita.

Gli unici fattori non manipolabili sono quelli meteorologici come l’alternanza delle stagioni, l’irraggiamento solare,  le escursioni termiche,  la pressione atmosferica e l’azione e la variazione degli agenti atmosferici. Tali fenomeni influiscono significativamente sul benessere personale tanto da causare in certi soggetti più sensibili specifiche  meteoropatie, disturbi determinati dall’influenza di fenomeni meteorologici sul nostro organismo. Il fenomeno meteorologico di maggior portata per la modificazione e lo sviluppo del ciclo vitale  degli esseri umani è la luce solare. Il nostro organismo riceve l’intera gamma delle onde luminose attraverso la pelle e attraverso gli occhi. Le radiazioni che penetrano attraverso gli occhi vengono trasformate in impulsi elettrici e trasmessi tramite il nervo ottico al cervello. Quando gli impulsi raggiungono l’ipotalamo si assiste ad un incremento della serotonina, neurotrasmettitore deputato, tra l’altro, al controllo del tono dell’umore, mentre a livello dell’epifisi  inibiscono la produzione di melatonina,  un ormone  sensibile al ciclo luce-buio.  Pur riconoscendo che il meccanismo dell’azione della luce sul cervello sia scientificamente ancora poco conosciuto l’evidenza clinica riscontra una significativa alterazione del tono dell’umore in presenza della variazione della quantità di luce a cui la persona è esposta. Infatti  il tono dell’umore sembra diminuire quanto più ci si allontana dall’equatore per cui possiamo trovare un maggior numero di persone più tristi nelle regioni nordiche che nelle regioni meridionali  e  parimenti un maggior buonumore d’estate che d’inverno. Inoltre vari esperimenti hanno evidenziato pure variazioni dell’umore e dell’efficienza personale in persone che vivono per gran parte della giornata in ambienti illuminati artificialmente dove per lo più le lampade convenzionali riproducendo solo una parte delle lunghezze d’onda della luce naturale possono costituire uno stimolo stressante per l’organismo .  Una carente esposizione alla luce solare durante il periodo autunno-inverno  procura a certi soggetti un decremento così importante del tono dell’umore tanto da diagnosticare un “disturbo dell’umore ad andamento stagionale”, SAD, Seasonal Affective Disorder, come lo definiscono i clinici statunitensi . Trattasi di una forma di depressione a ricorrenza stagionale,  tipica psicopatologia di origine meteoropatica, che esordisce solitamente durante la stagione autunnale con remissione a primavera avanzata, anche se in tanti casi  l’esordio viene posticipato con inizio in inverno e risoluzione in estate .  Le persone che soffrono di depressione ad andamento stagionale accusano durante tale periodo pure mancanza di energia, affaticabilità, basso desiderio sessuale , sonnolenza oppure difficoltà di risveglio mattutino, aumento dell’appetito con particolare predilezione di dolciumi o pasta, aumento ponderale, riduzione della produttività e tendenza all’evitamento e al ritiro sociale.  Spesso le donne riferiscono anche un peggioramento della sindrome premestruale.  Non necessariamente  le persone affette da depressione stagionale accusano tutti i sintomi sopra riportati, può succedere che per esempio  non ci siano disturbi del sonno mentre invece la ricerca di  dolciumi  si evidenzia eccessiva. Talvolta  certi sintomi  si presentano in forma contraria, comunque disturbante rispetto a quanto avviene nei mesi estivi, ad esempio anziché sonnolenza una persona può riferire insonnia. Tali sintomi richiedono comunque sempre  una accurata valutazione clinica da parte di un esperto psicoterapeuta al fine di formulare una diagnosi corretta  tenendo pure  presente che circa il 25%  della popolazione degli Stati Uniti del Nord riscontra in forma minore ed in una fascia temporale più ristretta (da gennaio a marzo) i sintomi di una depressione stagionale che in questo caso è presente a livello subclinico, sotto forma di “winter doldrums” o “winter blues”.
Negli Stati Uniti  dal 1992 ed in Inghilterra dal 1995 il disturbo dell’umore ad andamento stagionale nella sua fase depressiva si cura, con un successo terapeutico riferito dalla letteratura scientifica del 75- 85%  tramite la light therapy, la terapia della luce o fototerapia. Si tratta di un trattamento terapeutico non farmacologico di prima scelta, testato oramai su migliaia di pazienti, che consiste nella somministrazione di intensi livelli di luce tramite un sofisticato sistema di illuminazione, composto di speciali tubi fluorescenti ad avanzata tecnologia, che  diffondono attraverso uno schermo a piano inclinato luce ad ampio spettro, sovrapponibile a quello solare, con  temperatura dei colori identica a quella diurna (5500° Kelvin) e indice di resa del colore da 91 al 96%. Tale apparecchiatura in possesso di qualificati professionisti certificati (psicoterapeuti o psichiatri) viene utilizzata ambulatoriamente solo dopo una accertata diagnosi di disturbo dell’umore ad andamento stagionale  e nei casi in cui esistano i prerequisiti per tale trattamento, anche in abbinamento ad un intervento psicoterapico. Di norma le sedute di luce-terapia vengono effettuate ad occhi aperti, non necessariamente rivolti verso la fonte luminosa,  in autunno o in inverno  (raramente durante certe giornate nuvolose estive) quando si manifestano i primi sintomi stagionali della depressione. Più indicate per l’esposizione sono solitamente le prime ore della giornata, soprattutto  per quelle persone che hanno una fase del sonno ritardata con difficoltà di risveglio mattutino. Il  tempo di esposizione varia da 40 minuti fino a 3 ore al giorno, ma con un sistema di illuminazione che rilascia 10.000 lux,  pari ad una intensità luminosa equivalente a 20 volte quella  di un ambiente interno illuminato, i miei pazienti riducono il tempo di esposizione terapeutica a 30 minuti al giorno.  I primi segnali di miglioramento della sintomatologia depressiva si registrano già nel giro di 4 o 5 giorni anche se il trattamento va mantenuto di norma  dai 7 ai 14  di giorni.
Come agisce sul paziente affetto da depressione stagionale  la somministrazione di  luce ad alta intensità? Quali gli effetti collaterali?
Sembra che la luce-terapia incida sui livelli ematici della melatonina,  abbassandoli, aumenti l’efficacia della serotonina e di altri neurotrasmettitori correlati  inversamente alla sintomatologia depressiva. Al tempo stesso la somministrazione di luce ad amplio spettro anticipa l’orologio biologico che regola il ritmo veglia-sonno che nei pazienti depressi pare abbia una desincronizzazione interna in ritardo di fase rispetto all’ambiente esterno  per cui l’organismo non sarebbe in grado di adattarsi prontamente alle rapide variazioni del  fotoperiodo.
La terapia della luce viene sempre decisa ed attuata in conformità della valutazione clinica e relativamente alla conseguente diagnosi psicopatologica pertanto non si  riscontrano significativi effetti collaterali che tuttavia possono essere previsti già in corso di valutazione e d’altra parte possono venire ridotti durante le sessioni terapeutiche agendo eventualmente sulla intensità di luce e sulla distanza  dalla sorgente luminosa. Comunque dal momento che l’azione terapeutica della luce si svolge attraverso gli occhi è controindicata a pazienti diabetici ed affetti da specifiche patologie dell’occhio o della retina.
Mentre l’efficacia della luce-terapia è oramai consolidata nel trattamento di pazienti con accertata diagnosi di disturbo dell’umore ad andamento stagionale e viene pure largamente utilizzata con successo nei disturbi del ritmo circadiano sonno-veglia recentemente l’uso della luce come terapia si sta  espandendo per la cura di numerose psicopatologie ad andamento ciclico come la cefalea a grappolo la sindrome da salto dei fusi orari (jet lag syndrome), il disturbo disforico premestruale, l’alcolismo periodico , il gioco d’azzardo patologico , i disturbi alimentari ad andamento stagionale e la psoriasi. Le prospettive terapeutiche di curarsi con la luce sembrano oggi più elevate di quanto si poteva un tempo immaginare se soltanto si pensa alle prime parole del racconto biblico della creazione per cui senza sole non c’è luce e senza luce non c’è vita.

The following two tabs change content below.
Prof. Paolo G. Zucconi.
SPECIALISTA IN PSICOTERAPIA COMPORTAMENTALE E COGNITIVA Il dr Paolo Zucconi si formato post-lauream presso varie Scuole Universitarie conseguendo i seguenti Perfezionamenti scientifici universitari in: · SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, · DIPENDENZE PATOLOGICHE, · PSICOPATOLOGIA E PSICOLOGIA FORENSI, · PSICODIAGNOSTICA FORENSE, · NEUROPSICOLOGIA CLINICA · SESSUOLOGIA CLINICA (base e avanzato) Ha conseguito anche i Master universitari in: · NUTRIZIONE CLINICA E DIETETICA, · FITOTERAPIA · SESSUOLOGIA CLINICA. Ha conseguito il DIPLOMA DI IPNOTISTA alla Scuola Post-Universitaria di Ipnosi Clinica e Sperimentale a Torino (dove è stato allievo del celebre Prof. Franco Granone) ed è pure Certified Hypnotherapist da parte del National Guild of Hypnotistis. , dal 2007 è accreditato dall’European Society of Hypnosis con l’European Certificate of Hypnosis (ECH). E’ anche certificato E.M.D.R. Practitioner (Psicoterapeuta esperto in EMDR) dall’EMDR Europe, secondo gli standard europei (a settembre 2007, uno dei 46 terapeuti italiani). Nel 2001 è stato insignito del Decree of Merit Decree of Merit as Outstanding Scientist of the 21st Century for “outstanding contribution to Psychotherapy and Behavioral Medicine” dall’International Biographical Center of Cambridge per i suoi “contributi in psicoterapia ed in medicina comportamentale”. E’ Membro effettivo di varie Società scientifiche internazionali tra cui l’European Association for Psychotherapy (E.A.P.), referente ufficiale del Parlamento europeo per la Psicoterapia. E' Associate-Fellow dell'Albert Ellis Institute for Rational Emotive Behavior Therapy di New York, dopo aver conseguito il Primary certificate e l’Advance Certificate, titoli riconosciuti dalla New York State University: per i quali viene considerato “Psicoterapeuta esperto in TERAPIA RAZIONALE-EMOTIVA” (corrispondente ad un Diploma di specializzazione in Psicoterapia cognitiva) con iscrizione nell’Annuario internazionale dei Terapeuti di terapia Razionale emotiva. E’ psicoterapeuta qualificato con ECP, in quanto gli è stato riconosciuto il Certificato Europeo di Psicoterapia (E.C.P.) ed è quindi inserito, dal 2003, tra i 44 psicoterapeuti italiani, nel Registro degli Psicoterapeuti Europei (ERP) al N° 403585. Inoltre da giugno 2009 gli è stato assegnato il Certificato europeo in Psicologia (EuroPsy) per “conoscenza scientifica, competenze professionali ed impegno nel rispetto del codice etico nazionale”. Ha pure conseguito il Diploma di Naturopatia olistica ad indirizzo Bioenergetico La sua biografia è inclusa nella trentaduesima edizione del “Dizionario delle Biografie internazionali” edito dall’International Biographical Center of Cambridge (1000 pagine) e dal 2006 è presente annualmente anche su Who’s Who in Italy la pubblicazione internazionale del Gruppo Sutter’s International red series, che raccoglie “i personaggi italiani più rappresentativi nei rispettivi ambiti professionali” ( 6700 biografie nell’edizione 2006). Nel 2007 ha ottenuto dal World Council for Psychotherapy (Organizzazione non governativa delle Nazioni Unite) il prestigioso World Certificate for Psychotherapy (WCPC) attestante una formazione professionale in linea con gli standard internazionali, clinici ed etici della psicoterapia ed è inserito nel pubblico Registro disponibile in internet (costituito al 1° ottobre 2007 da un totale di 57 psicoterapeuti). Opera anche come PSICOLOGO LEGALE per consulenze tecniche e perizie. Dal 1995 al 2005, con successive conferme annuali dell’incarico, è stato nominato dalla Presidenza del Consiglio superiore della Magistratura Giudice Onorario della Corte d’Appello del Tribunale di Trieste. Attualmente è iscritto all’Albo dei Consulenti tecnici del Giudice e dei Periti giurati del Tribunale e nell’Elenco Arbitri accreditati presso la CCIAA. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi con Decreto 2 giugno 2003 gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana in considerazione di benemerenze professionalmente acquisite. Nel 2011 viene ufficialmente nominato dall’International Biographical Center “Man of the Year”. La sua attività professionale è stata oggetto di 2 tesi di laurea in psicologia (di cui è stato anche correlatore all’Università di Bologna) e ha avuto pure l'interessamento della stampa nazionale, di vari programmi radiofonici della RAI (tra cui il GR1 ed il GR2 ) e di Radio 24, e di emittenti televisive pubbliche e private che lo hanno intervistato in diversi servizi televisivi, tra questi: "Speciale TG1", "Italia Sera", "Porta a Porta" (su RAI 1), TG 3 su RAI 3, "Verissimo" su CANALE 5 ed il TG di Telemontecarlo e VideoRegione, ospite unico al Telegiornale dell’emittente locale Telepordenone dal 2007 ad oggi Ha scritto recentemente IL MANUALE PRATICO DEL BENESSERE, saggio psicologico divulgativo, basato sull’autoaiuto (570 pagine, 44 capitoli) patrocinato dal Club UNESCO e pubblicato nel 2011 per i tipi delle Edizioni Ipertesto di Verona, attualmente alla sua Seconda edizione.
Prof. Paolo G. Zucconi.

Ultimi post di Prof. Paolo G. Zucconi. (vedi tutti)

Prof. Paolo G. Zucconi.

Prof. Paolo G. Zucconi.

SPECIALISTA IN PSICOTERAPIA COMPORTAMENTALE E COGNITIVA Il dr Paolo Zucconi si formato post-lauream presso varie Scuole Universitarie conseguendo i seguenti Perfezionamenti scientifici universitari in: · SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, · DIPENDENZE PATOLOGICHE, · PSICOPATOLOGIA E PSICOLOGIA FORENSI, · PSICODIAGNOSTICA FORENSE, · NEUROPSICOLOGIA CLINICA · SESSUOLOGIA CLINICA (base e avanzato) Ha conseguito anche i Master universitari in: · NUTRIZIONE CLINICA E DIETETICA, · FITOTERAPIA · SESSUOLOGIA CLINICA. Ha conseguito il DIPLOMA DI IPNOTISTA alla Scuola Post-Universitaria di Ipnosi Clinica e Sperimentale a Torino (dove è stato allievo del celebre Prof. Franco Granone) ed è pure Certified Hypnotherapist da parte del National Guild of Hypnotistis. , dal 2007 è accreditato dall’European Society of Hypnosis con l’European Certificate of Hypnosis (ECH). E’ anche certificato E.M.D.R. Practitioner (Psicoterapeuta esperto in EMDR) dall’EMDR Europe, secondo gli standard europei (a settembre 2007, uno dei 46 terapeuti italiani). Nel 2001 è stato insignito del Decree of Merit Decree of Merit as Outstanding Scientist of the 21st Century for “outstanding contribution to Psychotherapy and Behavioral Medicine” dall’International Biographical Center of Cambridge per i suoi “contributi in psicoterapia ed in medicina comportamentale”. E’ Membro effettivo di varie Società scientifiche internazionali tra cui l’European Association for Psychotherapy (E.A.P.), referente ufficiale del Parlamento europeo per la Psicoterapia. E' Associate-Fellow dell'Albert Ellis Institute for Rational Emotive Behavior Therapy di New York, dopo aver conseguito il Primary certificate e l’Advance Certificate, titoli riconosciuti dalla New York State University: per i quali viene considerato “Psicoterapeuta esperto in TERAPIA RAZIONALE-EMOTIVA” (corrispondente ad un Diploma di specializzazione in Psicoterapia cognitiva) con iscrizione nell’Annuario internazionale dei Terapeuti di terapia Razionale emotiva. E’ psicoterapeuta qualificato con ECP, in quanto gli è stato riconosciuto il Certificato Europeo di Psicoterapia (E.C.P.) ed è quindi inserito, dal 2003, tra i 44 psicoterapeuti italiani, nel Registro degli Psicoterapeuti Europei (ERP) al N° 403585. Inoltre da giugno 2009 gli è stato assegnato il Certificato europeo in Psicologia (EuroPsy) per “conoscenza scientifica, competenze professionali ed impegno nel rispetto del codice etico nazionale”. Ha pure conseguito il Diploma di Naturopatia olistica ad indirizzo Bioenergetico La sua biografia è inclusa nella trentaduesima edizione del “Dizionario delle Biografie internazionali” edito dall’International Biographical Center of Cambridge (1000 pagine) e dal 2006 è presente annualmente anche su Who’s Who in Italy la pubblicazione internazionale del Gruppo Sutter’s International red series, che raccoglie “i personaggi italiani più rappresentativi nei rispettivi ambiti professionali” ( 6700 biografie nell’edizione 2006). Nel 2007 ha ottenuto dal World Council for Psychotherapy (Organizzazione non governativa delle Nazioni Unite) il prestigioso World Certificate for Psychotherapy (WCPC) attestante una formazione professionale in linea con gli standard internazionali, clinici ed etici della psicoterapia ed è inserito nel pubblico Registro disponibile in internet (costituito al 1° ottobre 2007 da un totale di 57 psicoterapeuti). Opera anche come PSICOLOGO LEGALE per consulenze tecniche e perizie. Dal 1995 al 2005, con successive conferme annuali dell’incarico, è stato nominato dalla Presidenza del Consiglio superiore della Magistratura Giudice Onorario della Corte d’Appello del Tribunale di Trieste. Attualmente è iscritto all’Albo dei Consulenti tecnici del Giudice e dei Periti giurati del Tribunale e nell’Elenco Arbitri accreditati presso la CCIAA. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi con Decreto 2 giugno 2003 gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana in considerazione di benemerenze professionalmente acquisite. Nel 2011 viene ufficialmente nominato dall’International Biographical Center “Man of the Year”. La sua attività professionale è stata oggetto di 2 tesi di laurea in psicologia (di cui è stato anche correlatore all’Università di Bologna) e ha avuto pure l'interessamento della stampa nazionale, di vari programmi radiofonici della RAI (tra cui il GR1 ed il GR2 ) e di Radio 24, e di emittenti televisive pubbliche e private che lo hanno intervistato in diversi servizi televisivi, tra questi: "Speciale TG1", "Italia Sera", "Porta a Porta" (su RAI 1), TG 3 su RAI 3, "Verissimo" su CANALE 5 ed il TG di Telemontecarlo e VideoRegione, ospite unico al Telegiornale dell’emittente locale Telepordenone dal 2007 ad oggi Ha scritto recentemente IL MANUALE PRATICO DEL BENESSERE, saggio psicologico divulgativo, basato sull’autoaiuto (570 pagine, 44 capitoli) patrocinato dal Club UNESCO e pubblicato nel 2011 per i tipi delle Edizioni Ipertesto di Verona, attualmente alla sua Seconda edizione. 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.