INFERNO FEMMINILE – dicembre 2007

C’è un’inferno riservato alle donne? Io penso di si, forse ce n’è più di uno. Non occorre andare lontano per imbattersi in realtà di sofferenza che riguardano esclusivamente le donne.

Uno di questi “inferni” è certamente l’endometriosi; malattia femminile dalle multiformi espressioni che insorge tipicamente tra i 20 ed i 30 anni ed è caratterizzata da algie pelviche croniche, infertilità, dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali).

Non è un tumore ma la sua tendenza alla recidiva, alla localizzazione in sedi lontane da quella dell’esordio la rendono in alcuni casi molto aggressiva e ribelle alle terapie mediche e chirurgiche.

Conosciamo molto poco sulla causa; meglio conosciamo il suo comportamento biologico che rende spesso difficile nelle pazienti colpite una normale vita di relazione costringendole spesso a ripetuti interventi chirurgici e ad innumerevoli cicli di terapia medica; questi ultimi spesso basati sull’induzione di una condizione menopausale temporanea, perchè questa malattia si nutre purtroppo di estrogeni.

Quando la Sig.ra Veronica Prampolini mi ha scritto parlando del suo libro autobiografico (Canto XXXV- Inferno. Donne affette da endometriosi) ho provato una grande emozione perchè conosco bene quanta sofferenza può aver provato.

Anche per un medico, particolarmente a livello chirurgico vi assicuro che non è sempre facile affrontare questa malattia: quando devo operare una paziente affetta da endometriosi sono sempre pronto a situazioni imprevedibili, perchè questa malattia purtroppo è imprevedibile. Nei casi più gravi coinvolge infatti oltre all’apparato genitale anche altri organi pelvici come l’intestino, la vescica e le vie urinarie non risparmiando talvolta anche dell’addome superiore; creando sempre un quadro reattivo – aderenziale che ostacola e rende difficoltoso l’intervento.

Ben vengano quindi iniziative editoriali che possano contribuire ad aumentare la sensibilità e la solidarietà di tutti, Istituzioni comprese, verso queste pazienti troppo spesso lasciate sole.

Alla ricerca scientifica spetta il compito (arduo) di trovare una soluzione possibilmente definitiva al problema ma la strada da fare è purtroppo ancora lunga.

The following two tabs change content below.
Dott. Filiberto Di Prospero
Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014
Dott. Filiberto Di Prospero

Dott. Filiberto Di Prospero

Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.