Dal circo agli ospedali, un clown con il naso rosso per facilitare la guarigione dei bambini

Ridere fa bene e gli effetti benefici sono ormai ben noti a tutti: una ricerca scientifica presentata dall”American College of Cardiology di Orlando ha dimostrato che ridere per almeno quindici minuti al giorno favorisce la circolazione e la prevenzione di malattie cardiovascolari, inoltre è considerato un vero e proprio esercizio muscolare e respiratorio in grado di rilassare il corpo, ma anche di depurare e purificare le vie respiratorie superiori, facilitando l”espulsione di anidride carbonica e riducendo le quantità di grasso nel sangue. Ma, soprattutto, è stato riscontrato che ridere influisce sullo stato generale di salute dei pazienti riducendo gli effetti dello stress e placando il dolore per il fenomeno di “calma temporanea”.

Sono moltissime le fondazioni che in Italia si impegnano affinché la terapia del sorriso diventi parte integrante dei programmi e dei progetti delle strutture sanitarie del nostro paese. L”associazione Dottor Sorriso Onlus, fondata nel 1996, si avvale dell”aiuto di clown professionisti, esperti di arti circensi e di psicologia infantile, che collaborano con il personale medico studiando caso per caso i pazienti nelle varie strutture ospedaliere e si esibiscono in canti e magie per allietare la giornata con un”unica missione: migliorare con il sorriso la qualità della degenza dei bambini negli ospedali, sdrammatizzando e rendendo più sopportabili le pratiche sanitarie a cui devono sottoporsi. Theodora Onlus ha invece organizzato in diverse città d”Italia un pic-nic all”aperto, a cui hanno partecipato dottori, volontari e i bambini ospedalizzati, dando loro la possibilità di trascorrere una giornata al di fuori delle mura ospedaliere per sorridere e divertirsi in compagnia della famiglia con l”intrattenimento di clown dottori, giochi e spettacoli.

“Ridere non è solo contagioso, ma è anche la miglior medicina”: è questo il motto di Hunter Adams, medico statunitense ideatore di quella che oggi è definita la “terapia del sorriso”. Nato a Washington nel 1945 e reso famoso in tutto il mondo dal film “Patch Adams”, interpretato da Robin Williams, fonda nel 1971 il Gesundheit! Institute, organizzazione no-profit e progetto sperimentale nella medicina olistica, basato sulla convinzione che la salute del paziente è in stretta relazione con quella della famiglia, della comunità e del mondo intero.

La terapia del sorriso è un”attività di supporto alla medicina tradizionale e ha come obiettivo quello di assistere i pazienti, soprattutto i più piccoli, e di aiutarli a trascorrere lunghi periodi di degenza in ospedali e centri riabilitativi, stabilendo una relazione più umana e personale tra medico e paziente, creando un ambiente più sereno e allegro per i bambini e i loro famigliari, costretti per la malattia ad abbandonare le proprie case per sottoporsi alle cure mediche. La clownterapia, più in particolare, si avvale dell”uso delle tecniche del clown e del circo per sostenere e divertire i giovani pazienti con l”intenzione di allontanare eventuali paure, ansie e sensazioni di disagio dovute alla malattia e all”ospedalizzazione. Il circo è un luogo magico e colorato che da sempre trasporta grandi e piccini in un mondo fantastico, lontano dalle preoccupazioni e tensioni e della vita quotidiana e oggi l”arte circense viene sempre più spesso utilizzata per offrire ai pazienti più piccoli la possibilità di esprimere attivamente le loro emozioni, di cambiare attitudine alla vita e alla malattia e a riscoprire la propria identità e le proprie capacità.

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.