Comunicato stampa In occasione della ricorrenza dell’8 marzo

La Sclerosi Sistemica è una malattia autoimmune reumatica, degenerativa e cronica che colpisce soprattutto le donne. (www.sclerosistemica.info). E’ una malattia del tessuto connettivo causata da un’alterazione del sistema immunitario che colpisce i vasi sanguigni, la pelle e numerosi organi interni. Si presenta inizialmente con cambiamenti del colore delle estremità delle mani con l’esposizione al freddodita.

 

In occasione della ricorrenza dell’8 marzo
Oltre l’89% dei pazienti affetti da Sclerosi Sistemica Progressiva è Donna.
Lombardia, Veneto, Sardegna, Calabria con Puglia  le Regioni con le maggiori percentuali.  
Lombardia         maschi 358         femmine 3200   ttl3558                % 30.45 pazienti ogni 100.000 abitanti
Veneto                 maschi 175         femmine 892     ttl1067                % 18.60
Sardegna            maschi 71           femmine 437     ttl508                   % 26.63
Calabria              maschi 39           femmine 473     ttl512                   % 24.49
 
 Complessivamente sul territorio italiano sono stati rilevati oltre 14.500  persone affette di cui la popolazione femminile rappresenta  lo  89,75%  (12.983) contro il 10.25% degli uomini ( 1.483)  con un  rapporto donna /uomo  calcolato su un dato Italia di 8.33 donne malate ogni uomo.
Con  specifiche riguardanti le fasce d’ età a partire dai 5 anni (nella forma giovanile) agli oltre 75 anni:  le percentuali vanno dallo 0,16% per la fascia  5 ai 14 anni,  15,02% dai 15 ai 44,  42,92% dai  45 ai 64 anni, 27,38% dai 65 ai 74 anni ed il rimanente 14,51% per la fascia di età a partire dai 74 anni.
Dal gennaio 2010 si è costituita a Milano, per volontà di pazienti e familiari, la Lega Italiana Sclerosi Sistemica Onlus, con lo scopo, tra gli altri, di promuovere campagne informative per dare visibilità a una patologia troppe volte sottovalutata e così da educare e sensibilizzare i familiari, gli amici, i datori di lavoro e persino i medici alla serena gestione della malattia.
Se ad oggi la causa della Sclerosi Sistemica non è ancora nota e ancora non esiste una terapia risolutiva è anche vero che la patologia si può riconoscere e capirne i sintomi è un primo fondamentale passo per iniziare a combatterla.  “La diagnosi precoce  – afferma Manuela Aloise Presidente della Lega Italiana Sclerosi Sistemica Onlus – si dimostra una volta ancora il miglior alleato delle donne perché con l’utilizzo di farmaci specifici e sottoponendosi tempestivamente a trattamenti adeguati abbiamo notato che è possibile  rallentare la progressione della malattia prevenendone molte e gravi complicanze”. La Lega Italiana Sclerosi Sistemica Onlus parla alle donne, a tutte le donne che oggi si riconoscono malate non solo di SSc ma anche di solitudine e disorientamento a causa dell’informazione frammentaria e imprecisa che ruota intorno a questa patologia.
E’ possibile contattare la Onlus: su  Facebook (Lega Italiana Sclerosi Sistemica io la riconosco),  all’email info@sclerosisitemica.info , sul sito www.sclerosisitemica.info  e al numero 02 89866586.
Ufficio stampa Claire Guerrera  cell. 346 3341101

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.