Il nostro comportamento riproduttivo è scritto nel DNA.

gravidanza-dns-oms

12 regioni del nostro genoma influenzano il nostro comportamento riproduttivo

A stabilire quale sia l’età giusta per iniziare una gravidanza è un insieme di fattori che includono il rapporto di coppia stabile, il lavoro meno precario, oltre all’influenza esercitata dal nostro codice genetico su questa condizione.

Grazie ad uno studio pubblicato su Nature Genetics da un gruppo di ricerca internazionale guidato dall’Università di Oxford, ora sappiamo dove si trovano le regioni del Dna legate al nostro comportamento riproduttivo.

A questa ricerca ha partecipato anche l’Italia con il CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Istituto San Raffaele di Milano, l’Università di Sassari, l’Università di Trieste, l’IRCCS Burlo Garofolo di Trieste e l’IRCCS Neuromed di Isernia. Lo studio è stato condotto analizzando oltre 200.000 uomini e donne, con lo scopo di cercare collegamenti tra i geni e l’età del primo concepimento. Lo stesso studio ha preso in considerazione quasi 330.000 persone per identificare i legami anche con il numero dei figli.

Sono state individuate 12 regioni del nostro genoma che influenzano l’età di concepimento del primo figlio e il numero di bambini. I ricercatori hanno anche individuato 24 geni specifici responsabili di tale influenza, alcuni di questi geni sono già noti perché legati all’infertilità, mentre altri sono ancora tutti da valutare.

Ma non bisogna attribuire eccessiva importanza alla ricerca perché avere un bambino dipende ancora fortemente da fattori sociali e ambientali che influenzano molto questa scelta.

The following two tabs change content below.
Avatar

Silvia Bollettini

Copywriter e Digital PR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.