Categoria: Sterilità – Riproduzione

L’infertilità e la sterilità (la completa e definitiva incapacità a riprodurre) sono condizioni purtroppo sempre più frequenti nella società moderma. I motivi sono diversi: sicuramente l’età (particolarmente quella della donna) ha un ruolo importante; la scelta infatti di tentare il momento riproduttivo in un età sempre più avanzata oltre a confrontarsi con una situazione fisiologica di ipofertilità legata all’invecchiamento espone all’azione di malattie (es. endometriosi, fibromatosi, malattie infettive…) e nocivi (es. fumo di sigaretta, contaminanti ambientali…) la cui azione diventa più probabile con il trascorrere del tempo. Fortunatamente le strategie terapeutiche sono molte e sempre più efficaci fornendo la possibilità di avere un bimbo anche a donne e uomini che altrimenti avrebbero dovuto rinunciare a questa meravigliosa esperienza. Ma la terapia può essere efficace quando segue percorsi diagnostici precisi e risponde alle indicazioni per la quale è stata messa a punto; molti casi di infertilità possono essere risolti con una diagnosi precoce e con trattamenti di primo livello. riservando tecniche più complesse come FIVET, ICSI ai casi per i quali sono realmente indicate. Potrete documentarvi su temi molto interessanti come l’induzione dell’ovulazione, la qualità ovocitaria e la riserva ovarica e su tecniche molto diffuse come l’inseminazione artificiale e molto particolari come la donazione ovocitaria e del liquido seminale metodiche purtroppo queste ultime non praticabili in Italia ma disponibili negli altri Paesi della Comunità Europea.

Misurazione riserva ovarica

La perdita progressiva del potenziale di fertilità nelle donne con il passare degli anni è essenzialmente dovuto al declino quantitativo e qualitativo dei follicoli ovarici, un processo che diventerà più rapido  durante la quarta decade di vita. Effettivamente, nelle donne dai 30 ai 40 anni, é già dissipato il 75% della loro riserva follicolare.