Cani e gatti proteggono le donne da stress e rischio di ictus

Cani e gatti sono sinonimo di coccole, giochi e affetto incondizionato. 

cani-e-gatti-donne

Cani e gatti hanno un “effetto scudo”, in particolare nelle donne, contro stress, ictus e carenze affettive.

Se al termine di un’intensa giornata lavorativa torniamo a casa e ad aspettarci troviamo il nostro amico a quattro zampe, i benefici per la mente e il corpo saranno sicuramente molto positivi. A sostenere tutto ciò sono delle ricerche scientifiche che, oltre a riconoscere il ruolo empatico di cani e gatti, hanno sottolineato anche la loro valenza terapeutica.

Una recente ricerca americana ha dimostrato quanto segue:

Gli animali domestici, in particolare i gatti, non sono solo dei compagni di coccole ma sembrano anche proteggere i loro padroni, in particolare le donne, dall’insorgenza di stress e ictus.

È quanto emerge da uno studio della Georgia Southern University, pubblicato sulla rivista High Blood Pressure and Cardiovascular PreventionLa compagnia degli amici a quattro zampe diminuisce infatti del 40% il rischio di morte prematura.

Qual è il motivo?

Secondo i ricercatori, più che all’attività fisica che si compie con gli animali, il beneficio risulta legato all’effetto “scudo” contro lo stress esercitato dalla compagnia degli amici a quattro zampe.

La ricerca ha preso in esame i dati di circa 4.000 adulti over 50, non affetti da malattie gravi e possessori di un animale domestico, che hanno partecipato al National Health and Nutrition Examination Survey, il sondaggio sulla salute e la nutrizione condotto dal 1988 al 1994.

Nell’indagine, il fatto di possedere un animale domestico è stato associato ad un basso indice di mortalità e ictus, in modo significativo nelle donne.

I benefici non derivano tanto dai giochi o dalle passeggiate che si fanno con il proprio amico a quattro zampe, quanto dalle conseguenze sulla personalità di chi possiede un animale. E a beneficiare di questo “effetto scudo” è soprattutto il genere femminile.

I partecipanti sono stati seguiti fino al 2006 e dalle osservazioni è emerso che l’incidenza di morti per malattie cardiovascolari, nei soggetti non proprietari di animali, era di 11 ogni 1.000 persone; invece, per quelli che avevano un cane o un gatto, era di 7 ogni 1.000. In particolare per l’ictus, gli uomini proprietari di animali avevano le stesse chance di mortalità, mentre nelle donne la probabilità di morire risultava ridotta di circa il 40%.

Lo studio però non intende incoraggiare le persone a possedere animali domestici: nonostante gli effetti positivi riscontrati sulla salute femminile, si deve sempre considerare che possedere un cane o un gatto è una grande responsabilità e, come tale, deve essere presa seriamente.

Ma non è finita qui!

Sembra infatti che gli animali domestici creino un effetto protettivo anche per la relazione di coppia. E, in fin dei conti, a beneficiarne sono sempre le donne.

I cani e i gatti hanno infatti il potere di colmare le carenze affettive del partner.

È quanto emerge da un articolo scritto sul New York Times da Natalie Angier, nota scrittrice e giornalista scientifica, la quale riporta i dati di un’indagine condotta sulle relazioni uomo-animale.

La presenza in casa di un animale domestico aiuta il buon funzionamento di una coppia.

Il New York Times spiega che l’animale funziona da collante nei legami profondi, regala disponibilità e attaccamento ed è sempre affidabile: di conseguenza, le coppie che vivono con un cane o un gatto mostrano livelli meno intensi di stress nei conflitti.

A dimostrarlo è uno studio psicofisiologico condotto dall’Università dell’Indiana (USA), sull’influenza che può avere un cane nella risoluzione dei conflitti coniugali e come questo funge da elisir d’amore.

Dallo studio è emerso che il 40% delle donne sposate dichiara di ricevere più sostegno emotivo dal proprio animale domestico, piuttosto che dal coniuge.

Non è certo una novità che cani e gatti siano ormai diventati dei membri della famiglia a tutti gli effetti: dormono nel letto con i loro padroni, partecipano alle attività familiari e spesso ci si rivolge a loro nei momenti di maggiore gioia o tristezza, perché si dimostrano più empatici, rispetto agli altri esseri umani.

Gli animali domestici possono essere uno dei motivi per cui alcune coppie durano più a lungo.

In particolare, hanno un’azione levigante che consente di colmare le piccole carenze del partner e, in qualche modo, hanno il potere di lenire o addirittura guarire le ferite che la vita inevitabilmente procura.

In conclusione, se si decide di adottare un amico a quattro zampe dobbiamo seriamente prendercene cura: è pur sempre una forma d’amore che dura più a lungo se scambiata reciprocamente e con la stessa intensità.

The following two tabs change content below.
Avatar

Silvia Bollettini

Copywriter e Digital PR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.