BAMBINI CHIAMATI IN SOCCORSO – aprile 2009

Mi è capitato tempo fa di conoscere una coppia che aveva deciso di concepire un secondo bambino per salvare il fratellino affetto da una grave malattia ematologica. Con la sua nascita sarebbero state donate le cellule staminali da cordone ombelicale particolarmente utili in queste situazioni; il bambino venne al mondo dopo qualche mese ma il tentativo di trapianto fallì.

 

Non molto tempo dopo seppi che una coppia di amici affetti da sterilità primaria aveva  adottato un bambino; la moglie poi mi confessò che si era battuta strenuamente, con tutte le sue energie per avere quel bambino che finalmente era riuscito a dare gioia al marito da troppo tempo desideroso di manifestare la sua attitudine paterna.

Situazioni solo apparentemente molto distanti. In entrambe i casi i figli sono stati invocati  (concepiti o adottati) in funzione di un “salvataggio”: il primo del fratello già vivente e malato, il secondo (quello adottato) per salvare il desiderio di normalità (di famiglia tipica) di una coppia che non ha più alcuna speranza riproduttiva.

Entrambi sono stati  interpretati come gesti d’amore; ma amore per chì? Qualcuno ha pensato al modo nel quale i due bambini vivranno ed interpreteranno il motivo della loro entrata in famiglia? Siamo certi che verso di loro sia stato fatto un autentico  gesto d’amore? L’amore non dovrebbe essere libero da logiche di interesse, di qualsiasi tipo esse siano?

Probabilmente, come qualcuno mi ha fatto osservare non c’è “nulla di nuovo” ma permettiamoci ancora di avere stupore o comunque almeno di accorgerci quando le ragioni del nostro innato egoismo o quelle di opportunità contingenti vengono  mistificate con l’amore attraversando (trascurandolo) anche il significato stesso della vita.

The following two tabs change content below.
Dott. Filiberto Di Prospero
Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014
Dott. Filiberto Di Prospero

Dott. Filiberto Di Prospero

Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.