Attiviamo le difese immunitarie per un corpo sano

difese-immunitarie

Alcune strategie dolci per rafforzare le difese immunitarie in modo naturale.

Con l’arrivo dell’inverno è importante aiutare le difese immunitarie a proteggere il nostro organismo. Per poterlo fare nel modo migliore, cerchiamo di capire che cos’è il sistema immunitario e come funziona.

Il sistema immunitario rappresenta il nostro baluardo contro le infezioni. Esso svolge un ruolo importante anche nei confronti del cervello e del sistema ormonale. Molti studiosi sono orientati a credere che un sistema immunitario forte possa influenzare la lunghezza della vita e la lucidità mentale in età avanzata.

I ricercatori ritengono che il sistema immunitario possa essere influenzato dalle abitudini di vita: per esempio, tra i fattori in grado di indebolire le difese troviamo cibi preconfezionati, in scatola e surgelati, bevande con coloranti e aromi artificiali, pasti frettolosi, dieta ricca di dolci e alimenti raffinati privati delle fibre. Influiscono, inoltre, l’eccessivo consumo di alcol e sigarette, una vita sedentaria, luoghi di lavoro troppo rumorosi, privi di luce naturale, vicino a fonti d’inquinamento elettromagnetico e ambientale.

Cerchiamo ora di capire come aumentare le difese immunitarie.

Poiché intervenire su tutte questi fattori non è semplice, possiamo iniziare seguendo alcune indicazioni di base, senza stravolgere completamente il nostro modo di vivere. Prima di tutto è bene ridurre il livello di stress, cercando quando possibile situazioni rilassanti e gradevoli; anche un semplice bagno serale con alcuni oli essenziali può fare molto per aiutare a scaricare le tensioni della giornata.

Non va poi trascurata una sana alimentazione, che comprenda cibi freschi e biologici, cereali integrali almeno tre volte a settimana, dolci molto raramente, pesce almeno due volte a settimana, tisane e abbondanti quantità di acqua. I principali alimenti da introdurre in questo periodo transitorio sono quelli ricchi di caroteni come carote, zucca, spinaci, broccoli e rape. Scegliamo frutti ricchi di vitamina C e vitamina E contenute in germe di grano, frutta secca e olio di oliva.

È inoltre utile all’occorrenza l’assunzione di integratori alimentari, evitando l’abuso di farmaci che alla lunga indeboliscono il nostro sistema immunitario; infine, non dobbiamo trascurare una regolare attività fisica.

Le difese dell’organismo vanno sostenute anche quando stiamo bene. Quanto prima e più intensamente questo avviene, maggiore è la possibilità che infiammazioni e altri disturbi non si manifestino del tutto o si presentino in forma lieve e rapidamente risolvibile. Il nostro sistema immunitario rappresenta l’esercito del corpo e per difenderci da virus e batteri deve essere rapido ed efficace, in modo da vincere sugli agenti patogeni senza che la persona noti alcun segnale dell’avvenuta “battaglia”.

Il periodo dell’anno in cui il corpo è più fragile, è quello che i cinesi identificano come “quinta stagione”, a cavallo tra estate e autunno.

Esistono numerosi rimedi naturali ad azione immunostimolante: scopriamo ora quelli più efficaci.

ECHINACEA

Se siamo spesso soggetti alle malattie invernali, abbiamo bisogno di un alleato molto forte come l’echinacea, la pianta regina degli immunostimolanti. Il suo uso è stato di recente approvato anche dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) come arma naturale ed efficace per prevenire e contrastare i malanni di stagione. Questa pianta, usata fin dall’antichità dagli Indiani d’America, attiva i globuli bianchi e protegge dai virus.

Le tribù di Pellerossa utilizzavano l’echinacea come rimedio contro i morsi di serpente. Lo sciamano dava da masticare le foglie e le radici a chi era stato morso, mentre cercava di eliminare il veleno con l’incisione della cute; sulla ferita applicava poi una poltiglia pestando la stessa pianta.

Secondo uno studio americano del National Institute of Health, l’echinacea è utile anche per i primi sintomi da raffreddamento, perché dimezza la durata del raffreddore e del mal di gola. Se scegliamo di assumerla sotto forma di integratore, la possiamo trovare abbinata alla vitamina C e a minerali quali lo zinco che alza ulteriormente le difese immunitarie.

Ma l’echinacea, pur svolgendo una potente azione immunostimolante, non è la sola a dimostrarsi attiva in tal senso.

OLIGOELEMENTI

Gli oligoelementi sono necessari per l’organismo perché fanno parte degli enzimi. Stress, dieta scorretta e inquinamento possono portare a un deficit enzimatico da mancanza di metalli che causa l’indebolimento delle difese immunitarie. È opportuno, in questo caso, integrare con dei preparati che si trovano in commercio sotto forma di fiale e granuli contenenti argento, oro, rame, zinco, ferro e manganese.

Le noci sono un’ottima fonte di zinco, oligoelemento che riduce del 50% la durata del raffreddore.

ASTRAGALO

Per combattere lo stress psicofisico dovuto al cambio di stagione, possiamo ricorrere a una pianta originaria della Cina: l’astragalo, impiegato dalla Medicina Tradizionale Cinese come tonico. Per le sue proprietà immunostimolanti, antibatteriche, antivirali e antinfiammatorie è indicato nella cura e prevenzione delle malattie infettive, soprattutto virali.

Per completare il quadro dei trattamenti naturali, concludiamo con un rimedio molto comune che possiamo applicare ai problemi legati alla stagione invernale.

PROPOLIS

La propolis è una sostanza elaborata dalle api e costituita da numerosi composti naturali.

Propolis deriva dal greco “pro” che significa davanti a, e “polis” vale a dire città o comunità; nome certamente legato al fatto che si trova all’ingresso degli alveari e quindi davanti alla comunità di api.

La peculiarità della propolis risiede nella grande ricchezza di flavonoidi che le assicurano gran parte delle sue notevoli proprietà antimicrobiche. Ma l’aspetto più interessante è che, in seguito alla somministrazione di propolis a scopo preventivo, il sistema immunitario viene incrementato senza alcun effetto collaterale.

The following two tabs change content below.
Avatar

Silvia Bollettini

Copywriter e Digital PR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.