Alopecia Androgenica nella donna

 

alopecia androgenica nella donna

L’alopecia femminile può essere curata efficacemente con la terapia endocrinologica evitando danni estetici importanti.

La perdita dei capelli nella donna (alopecia femminile) può avvenire a qualsiasi età. Una delle cause principali è la compete endocrina androgenica. L’organismo femminile infatti produce una piccola quota di androgeni molto importante per l’organismo (apparato scheletrico e tessuti connettivi, funzione cognitiva ed ideativa, sessualità…).

Quando questa piccola quota però aumenta come può ad esempio capitare nella Policistosi Ovarica o in Post-Menopausa o in alcune malattie del Surrene ecco che può verificarsi un problema, talvolta anche importante, di caduta dei capelli. Si tratta dell’Alopecia Androgenica.

La strategia più utilizzata dai ginecologici endocrinologici per contrastare questa situazione è quella di aumentare nel sangue la Sex Hormon Binding Globulin (SHBG) una proteina prodotta nel fegato e che trasporta gli ormoni sessuali nel sangue: l’aumento di questa proteina infatti rende gli androgeni più legati ad essa è meno “disponibili” per l’azione periferica. Un’altro l’unto di attacco è l’uso di sostanze che competono per i recettori androgenici cellulari.

Tutte queste strategie devono però tenere in considerazione l’età ed in particolare la funzione riproduttiva per il rischio di effetti teratogeni(malformativi) sul feto. Altri parametro da considerare è la gravità del problema: infatti l’azione la strategia terapeutica può articolarsi in modo differente.

I risultati di un intervento endocrinologico sull’Alopecia Androgenica sono davvero entusiasmanti e se condotti precocemente possono evitare un situazione veramente antiestetica come è quella dell’alopecia.

La perita dei capelli nella donna viene spesso attribuita a fattori stressanti, a stagionalità, a carenze nutrizionali; tutto questo porta spesso ad un attendismo che può poi

alopecia post menopausa

Tipico caso di alopecia in post menopausa

determinare un forte ritardo nella consultazione medica specialistica. Anche in alcune situazioni molto particolari ma frequenti come tipicamente è quella il post-partum, nella quale tante donne osservano perdita dei capelli, si può intervenire con sostanze che non anno controindicazioni per l’allattamento.

Mi preme in fine soffermarmi sulle alopecie che insorgono in menopausa e post-menopausa: in questi casi infatti non va trascurata nemmeno la componente estrigenica e l’intervento terapeutico può evitare un diradamento dei capelli (tipica la zona occipitale) che altrimenti sarà gestibili sono con tecniche di medicina estetica. Per la verità, la mia esperienza mi ha portato a confermare che anche in occasione di interventi estetici una terapia endocrina di supporto può essere estremamente utile.

The following two tabs change content below.
Dott. Filiberto Di Prospero
Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014
Dott. Filiberto Di Prospero

Dott. Filiberto Di Prospero

Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.