Aloe vera il rimedio naturale per l’ernia iatale

Aloe-Vera-per-bellezza-salute-e-guerra-allernia-iataleL” ernia iatale è un fastidio che accomuna molte persone e in molti casi è possibile attenuare i sintomi anche con l”aloe vera.

Aloe vera, l’aiuto naturale contro l” ernia iatale . Il dolore dell’ernia iatale è situato in una zona dello stomaco situata nella parte dello iato che, gonfiandosi reca parecchi disturbi come bruciore, acidità, problemi durante la digestione, gonfiore, nausea, crampi e dolori fino a palpitazioni e tachicardia. Tenere sotto controllo questi disagi che possono creare seccature durante la giornata, è possibile ed ecco che i rimedi naturali possono essere dei validi aiuti. Se però la situazione inizia a farsi seria, recatevi dal vostro medico perché in alcuni casi, i più gravi, è necessaria l”operazione chirurgica. In queste circostanze si richiede una visita specialistica con tanto di esame, che può essere la gastroscopia, la radiografia con mezzo di contrasto oppure l”endoscopia.

ERNIA IATALE, TERAPIA A BASE DI ALOE VERA

Ogni mattina, l”assunzione di succo di aloe vera puro è un vero toccasana per l”apparato digestivo. Le sue proprietà benefiche sono definite talvolta miracolose. Dopo poche settimane il cambiamento positivo verrà notato, infatti la digestione migliorerà, come anche il gonfiore e quindi diminuiranno notevolmente i dolori.

ERNIA IATALE, INFUSO AL FINOCCHIO

Il finocchio possiede proprietà digestive che aiutano a liberare lo stomaco, favorendo, come l”aloe vera, la digestione. Assumetene una tazza due o tre volte al giorno, soprattutto dopo aver ingerito pasti pesanti, come il pranzo e la cena.

ERNIA IATALE, INFUSO ALLA MELISSA

Talvolta, questo disagio può essere causato da un forte periodo stressante che causa quindi ansia e nervosismo. Una tisana alla melissa alla sera prima di andare a letto, distende e rilassa per favorire un sonno sereno, ma anche per migliorare la salute dello stomaco. Provate anche con i fiori di bach.

ALIMENTAZIONE

Un”alimentazione sana aiuta a sentirsi meglio: una delle cose fondamentali è quella di masticare con calma e senza fretta, dopodiché è importante eliminare i cibi che possono creare bruciore e acidità come il cioccolato, il caffè, le focacce, la pizza, il lievito, il pomodoro, ma anche le bevande gassate e quelle alcoliche è meglio lasciarle stare. Inoltre è bene non effettuare attività fisica poco dopo aver mangiato, ma lasciar trascorre alcune ore.

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *