ACNE FEMMINILE: la terapia endocrinologica

acne femminile

In figura vengono rappresentate le cause dell’acne nella donna; notare il ruolo centrale degli androgeni.

L’acne è un importante problema cutaneo che colpisce uomini e donne; sostanzialmente può essere ricondotto ad una infiammazione acuta e cronica dell’unità pilo-sebacea che evolve i modo diverso e che coinvolge distretti cutanei differenti configurando così i quadri clinici caratteristici della malattia.
Condizione clinica di rilevante impatto psicologico e sociale, nelle donne trova frequentemente correlazioni endocrine la cui conoscenza ha permesso una strategia integrata tra ginecologi endocrinologi e dermatologi con indubbi vantaggi per le pazienti.

L’ACNE è spesso evidenziabile infatti nelle giovani ragazze affette da questa malattia una condizione di ovaio microcistico o policistico (PCO), patologia caratterizzata da irregolarità mestruali (prevalentemente oligo-amenorrea) e modesto iperandrogenismo di origine ovarica e/o surrenalica che può talvolta anche determinare gradi più o meno gravi di ipertricosi e irsutismo.

Una relazione tra androgeni ed acne è ormai ampiamente dimostrata: essi (testosterone, andostenedione ed altre sostanze) aumenterebbero e renderebbero più densa la secrezione sebacea favorendo quindi fenomeni ostruttivi ed infiammatori.

Nelle ragazze dove non è riscontrabile un incremento degli androgeni è stata anche ipotizzata una aumentata sensibilità (geneticamente determinata) dell’unità pilo-sebacea a loro normali livelli circolanti nel sangue.

Nel grafico sottostante viene sinteticamente riportata la patofisiologia dell’acne: è facile notare il ruolo che hanno gli androgeni.

Ritengo quindi molto utile in una donna con acne condurre uno studio endocrino che indaghi a livello ovarico e surrenalico una eventuale fonte di iperandrogenismo; particolarmente quando la paziente presenta obesità, incremento della pilificazione, irregolarità mestruali.

La terapia endocrinologica si basa sull’evidenza che una riduzione della stimolazione del recettore degli androgeni a livello cutaneo può determinare un drammatico miglioramento dell’acne.

Questo obiettivo può essere raggiunto attraverso diversi punti di “attacco”:

· Determinando una diminuita produzione ovarica e surrenalica;

· Incrementando la proteina di trasporto degli androgeni nel sangue, denominata Sex Hormone Binding Globulin (SHBG) e legando quindi una maggior quantità di androgeni nel sangue senza lasciarli liberi di agire sui recettori periferici;

· Bloccando direttamente i recettori per gli androgeni a livello cellulare con sostanze antagoniste, capaci quindi di inibire la loro azione che non può avvenire se il loro recettore è “bloccato”.

Farmaci che particolarmente soddisfano questi requisiti d’azione sono alcune pillole e particolarmente quelle che hanno una componente progestinica una sostanza capace di agire direttamente in modo “competitivo” con i recettori androginici. I risultati sono evidenti dopo alcuni mesi di trattamento e spesso persistono anche dopo diverso tempo dalla sua sospensione, particolarmente quando viene mantenuta una sorveglianza e una prevenzione dermatologica.

E’ bene però precisare che la pillola non può essere utilizzata in tutti i casi; esistono infatti precise controindicazioni e precauzioni da osservare.

In ultimo è importante precisare che un approccio endocrinologico non sostituisce le terapie dermatologiche specifiche e le misure igieniche personalizzate ma semplicemente le integra; quindi l’azione terapeutica per la paziente acneica richiede sempre più uno stretto coordinamento tra Dermatologo da un lato e Ginecologo Endocrinologo dall’altro.

The following two tabs change content below.
Dott. Filiberto Di Prospero
Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.