Il diabete gestazionale si combatte già prima della gravidanza.

Prevenire è meglio che curare. Questo antico e saggio detto è ancora più valido quando parliamo di GRAVIDANZA e di DIABETE.

La gravidanza è infatti un momento davvero particolare per la donna che può essere paragonato ad una “prova da sforzo”, uno stress fisiologico ma molto importante per l’intero organismo.

Il METABOLISMO GLUCIDICO ED INSULINEMICO non fanno certamente eccezione ed anzi vengono coinvolti abbastanza precocemente in questo aumentato carico funzionale: infatti normalmente la richiesta insulinica (l’Insulina è l’ormone che consente l’utilizzo cellulare del glucosio) aumenta di circa il 30% mentre contestualmente la sensibilità periferica alla sua azione (per effetto degli ormoni gravidici) si riduce del 44%; il tutto a determinare un autentico “clima diabetogeno” che in alcune donne porta all’insorgenza di DIABETE od al suo peggioramento se già pre-esistente.

Quando il diabete insorge per la prima volta in gravidanza si parla di DIABETE GESTAZIONALE, condizione morbosa correlata a complicazioni materne (ipertensione, parto distocico, parto pretermine, Taglio cesareo, infezioni genito-urinarie, diabete post-gravidico) e fetali (macrosomia, morte endouterina, distress respiratorio alla nascita, ipoglicemia neonatale).

Diversi studi ed in particolare quello di Takashi Sugiyama e collaboratori pubblicato su Endocrine Journal del 2014 hanno dimostrato che il Body Max Index (BMI) e quindi la quantità di tessuto adiposo prima del cocepimento è un fattore importante sia nel determinare l’insorgenza della malattia che le sue eventuali complicazioni.

QUAL’E’ IL TUO B.M.I.? E’ davvero facile conoscerlo: semplicemente dividi il tuo peso (in Kg) per la tua altezza (espressa in metri ed elevata al quadrato). La formula è BMI = peso in Kg/(statura in m)2. Il “peso ideale” è compreso tra 19 e 24,9, mentre un valore tra 25 e 30 indica sovrappeso e quando superiore a 30 obesità. l’Indice di Massa Corporea è quindi un metodo molto semplice per valutare se siete a richio di  diabete gestazionale.

 

E’ stato dimostrato che l’incidenza di Ipertensione Gestazionale è senz’altro più frequente nelle donne affette da diebete gestazionale in sovrappeso o obese prima del concepimento; come anche la necessità di Taglio Cesareo, induzione del travaglio e complicazioni neonatali.

Certamente l’incidenza del diabete gestazionale non è legata solamente al BMI; fattori ereditari, il tipo di alimentazione, alcune patologie endocrine pre-esistenti sono anch’essi importanti ma certamente il BMI è un fattore modificabile, cièoè sul quale possiamo intervenire.

SE IL TUO BMI E’ MAGGIORE DI 25 e stai pensando ad una gravidanza sarebbe quindi molto importante una consulenza dietologica e nutrizionale e quando è il caso anche endocrino-metabolica; considerare anche eventuali correzioni del tuo stile di vita quotidiano.

Normalizzare il tuo Indice di Massa Corporea è fattibile ed è un buon inizio per una gravidanza serena.

No votes yet.
Please wait...
The following two tabs change content below.
Dott. Filiberto Di Prospero
Specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo. Direttore dell’Unità di Endocrinologia Ginecologica presso l’Ospedale Santa Lucia di Civitanova Marche 62012. Visita a Civitanova Marche (Macerata), Milano e Roma. Prenotazioni tel. +39 337 634491 Numero Verde (rete fissa) 800131014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *